Dirigenti e Preposti

Riportiamo i nuovi obblighi previsti per queste figure secondo il nuovo Accordo per la formazione, che disciplina nel dettaglio gli adempimenti già previsti nel Testo Unico (art. 37, comma 7).
L'individuazione di queste figure va fatta secondo criteri indicati all'art.2, semplificando possiamo dire che il dirigente organizza l'attività lavorativa e il preposto controlla la sua corretta attuazione. La posizione di dirigenti e preposti nell'"organigramma della sicurezza" avviene sulla base delle reali attribuzioni, anche in assenza di una formalizzazione (che comunque è consigliabile).

 

DIRIGENTI 
In sostituzione della formazione come lavoratori)

PRIMA FORMAZIONE:


Durata: 16 ore

Contenuti:
Modulo 1 - Giuridico – Normativo
Modulo 2 - Gestione e organizzazione della sicurezza
Modulo 3 - Individuazione e valutazione dei rischi
Modulo 4 - Comunicazione, formazione e consultazione dei lavoratori

Obbligo di frequenza: 90%

Verifica finale dell'apprendimento: obbligatoria, da svolgersi mediante colloquio o test.

Possibilità di svolgere in e-learning: sì (la verifica finale dev'essere comunque in presenza)

Esoneri: per i soggetti che all'11/01/2012 avevano già svolto dei corsi con contenuti analoghi a quelli previsti dall'art.3 del DM 16/01/97 (ex corso per Datori di Lavoro che assumono il ruolo di RSPP), purchè svolti successivamente al 14/08/2003 o del corso Modulo A per RSPP; per i corsi analoghi che risultano approvati all'11/01/2012, purché vengano svolti entro un anno.

Scadenza: entro l'11/07/2013. Per i neo-assunti: entro 60 giorni dall'assunzione.


AGGIORNAMENTO:

Durata: 6 ore da ripartire in 5 anni

Contenuti: relativo ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro.

Obbligo di frequenza: 90%

Verifica finale dell'apprendimento: /

Possibilità di svolgere in e-learning: sì (la verifica finale dev'essere comunque in presenza)

Esoneri: /

Scadenza: 11/01/2017 per soggetti già formati all'11/01/2012.

 

PREPOSTI

PRIMA FORMAZIONE (in aggiunta alla formazione come lavoratori):


Durata: 8 ore

Contenuti:

  1. Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità;
  2. Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione;
  3. Definizione e individuazione dei fattori di rischio;
  4. Incidenti e infortuni mancati
  5. Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri;
  6. Valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera;
  7. Individuazione misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
  8. Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione.

Obbligo di frequenza: 90%

Verifica finale dell'apprendimento: obbligatoria, da svolgersi mediante colloquio o test.

Possibilità di svolgere in e-learning: sì, ma solo per i primi 5 punti del programma (la verifica finale dev'essere comunque in presenza)

Esoneri: per i soggetti che all'11/01/2012 avevano già svolto dei corsi in linea con la normativa esistente (art. 37 D.Lgs.81/08); per i corsi che sono approvati al 26/01/2012, purché siano svolti entro un anno.

Scadenza: entro l'11/07/2013. Per i neo-assunti: entro 60 giorni dall'assunzione.


AGGIORNAMENTO

Durata: 6 ore da ripartire in 5 anni

Contenuti: relativo ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro.

Obbligo di frequenza: 90%

Verifica finale dell'apprendimento: /

Possibilità di svolgere in e-learning: sì (la verifica finale dev'essere comunque in presenza)
Esoneri: /

Scadenza: 11/01/2017 per soggetti già formati all'11/01/2012. Se la prima formazione è precedente all'11/01/2007, il primo aggiornamento va fatto entro un anno (11/01/2013)