Lavoratori

Presentiamo una sintesi dei contenuti dell'Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori ai sensi dell’articolo 37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n.81. Il testo è stato siglato il 21 dicembre 2011 ed è entrato in vigore l'11 gennaio scorso.

PRIMA FORMAZIONE:
Si divide a sua volta in formazione "generale" e "specifica".
 

FORMAZIONE GENERALE
 

Durata: 4 ore (a prescindere dal livello di rischio attribuito all'azienda)

Contenuti: riferimenti normativi e concetti di concetti di rischio, danno, prevenzione, ecc; diritti e doveri dei vari soggetti aziendali

Obbligo di frequenza: 90%

Verifica finale dell'apprendimento: raccomandata

Possibilità di svolgere in e-learning:

Esoneri: per i lavoratori che all'11/01/2012 avevano già svolto dei corsi in linea con la normativa esistente (art. 37 D.Lgs.81/08), anche se svolti presso un'altra azienda; per corsi di durata inferiore che risultano approvati all'11/01/2012, purché vengano svolti entro un anno.

Scadenza: entro 60 giorni dall'assunzione. L'Accordo specifica un termine solo per i neo-assunti perché si dà per scontato che gli altri lavoratori siano già stati formati ai sensi dell'art. 22 del D.Lgs.626/94 prima e dell'art. 37 del D.lgs. 81/08 poi.

 

FORMAZIONE SPECIFICA
 

Durata: 4 ore (rischio basso) / 8 ore (rischio medio) / 12 ore (rischio alto)

Contenuti: rischi specifici riconducibili alle singole mansioni e al settore di attività dell'azienda

Obbligo di frequenza: 90%

Verifica finale dell'apprendimento: raccomandata

Possibilità di svolgere in e-learning: no

Esoneri: per i lavoratori che all'11/01/2012 avevano già svolto dei corsi in linea con la normativa esistente (art. 37 D.Lgs.81/08), a meno che non abbiano cambiato settore o non siano intercorse altre modifiche nella mansione/attività; per i corsi di durata inferiore che risultano approvati al l'11/01/2012, purché vengano svolti entro un anno.

Scadenza: entro 60 giorni dall'assunzione (vedi sopra).
La formazione specifica va ripetuta/integrata in occasione di cambi mansione, tecnologie, sostanze, attrezzature, ecc.


Non possono essere conteggiati in questi monte ore l'addestramento in senso stretto (trasferimento di abilità pratiche) o i corsi specifici che il Testo Unico richiede per i lavoratori che svolgono operazioni o utilizzino attrezzature particolari (es. corso carrellisti).
 

AGGIORNAMENTO
 

Durata: 6 ore da ripartire in 5 anni

Contenuti: non devono essere la semplice ripetizione di quanto già visto nel corso di prima formazione, ma riguardare significative evoluzioni e innovazioni, applicazioni pratiche e/o Approfondimenti nei seguenti ambiti:

  1. approfondimenti giuridico-normativi;
  2. aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i lavoratori;
  3. aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda;
  4. fonti di rischio e relative misure di prevenzione.
Obbligo di frequenza: 90%

Verifica finale dell'apprendimento: non obbligatoria
Possibilità di svolgere in e-learning: sì

Esoneri: /

Scadenza: 11/01/2017 per i lavoratori già formati prima dell'11/01/2012; se la formazione pregressa è precedente all'11/01/2007, il primo aggiornamento va concluso entro l'11/01/2013. in seguito vale per tutti la periodicità quinquennale.

L'aggiornamento non coincide con la formazione specifica o con le sue ripetizioni dovute a modifiche.