Check-up Marketing: focus sul ri-posizionamento di brand e di prodotto

Obiettivi

Il check up marketing mira a far emergere, attraverso la comparazione di diverse analisi, il grado di efficacia e di efficienza dell’azienda nelle sue attività di presa di posizione nel mercato e di allocazione delle risorse marketing.
In particolare si analizzerà in una prima fase il contesto competitivo in cui l’azienda opera, composto dall’insieme dei segmenti target e dei gruppi o soggetti strategici concorrenti. Saranno inoltre poste sotto esame le dinamiche e le peculiarità del settore di appartenenza e le principali attività aziendali.
Secondo opportune metodologie di marketing scientifico i dati estrapolati saranno sovrapposti per far emergere un quadro analitico chiaro e univoco sul quale instaurare un confronto interno.
A fronte di tale contesto sarà possibile far emergere opportunità di business, criticità, fattori strategici, fattori di miglioramento. Inoltre sarà possibile descrivere la bilancia degli investimenti marketing dell’azienda ed individuare quindi:

  1. vantaggi competitivi
  2. investimenti necessari
  3. potenziali risparmi / spending review

A fronte di quanto sopra l’azienda, insieme al docente, potrà definire una revisione o una nuova stesura del piano marketing aziendale.
Nella fase di check up tutte le analisi saranno condotte a partire da dati disponibili presso l’azienda. Essi potranno essere dati sia quantitativi che qualitativi, sia “istituzionali” che di opinione (sensitivity analysis). Obiettivo del check up marketing è infatti anche quello di far emergere se le attività di marketing intelligence (raccolta, analisi e comprensione dei dati di mercato) siano adeguate o meno alla presa di decisioni strategiche in modo chiaro, circostanziato e condiviso da parte dell’imprenditore e del board di direzione.


Contenuti

  1. analisi del settore di appartenenza: trend, specificità, organizzazione,
  2. analisi della Domanda: segmentazione, fattori di interesse, ranking dei bisogni,
  3. analisi della concorrenza di prodotto e di bisogno/benchmark,
  4. identificazione dei fattori strategici aziendali,
  5. organizzazione gamma, posizionamento prezzo, canali distributivi, attività di comunicazione in essere,
  6. analisi dei trend di vendite e marginalità,
  7. identificazione obiettivi di business e obiettivi marketing,
  8. analisi del piano marketing (più approfondita se formalizzato, da ricostruire se non formalizzato),
  9. revisione strategica dell'attuale marketing mix.