Addetti alla conduzione di piattaforme di lavoro elevabili (PLE) con e senza stabilizzatori

Calendario

15 settembre 2020, ore 8.30/13.00 e 14.00/18.00; 16 settembre 2020, ore 09.00/12.00

presso SEDE DI PORDENONE - Piazzetta del Portello, 2

Obiettivi

Artt. 37 e 73 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n.81 e Accordo del 22 febbraio 2012 tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano concernente l’individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, nonchè le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di validità della formazione, in attuazione dell’articolo 73, comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n.81.

Riferimento Normativo

- Artt. 37 e 73 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n.81;
- Accordo del 22 febbraio 2012 tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano concernente l’individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, nonché le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di validità della formazione, in attuazione dell’articolo 73, comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n.81.

A chi è rivolto?

Personale addetto alla movimentazione di piattaforme di lavoro mobili elevabili con e senza stabilizzatori

E’ responsabilità del datore di lavoro accertare prima del corso che il lavoratore abbia una sufficiente conoscenza della lingua italiana, sia parlata che scritta. Nel caso di iscritti a titolo privato e di madrelingua diversa dall’italiano è richiesto, all’atto dell’iscrizione, di attestare tale conoscenza tramite una certificazione linguistica.

Programma

Modulo giuridico-normativo:
- Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai lavori in quota ed all’uso di attrezzature di lavoro per lavori in quota (D.Lgs. n. 81/2008). Responsabilità dell’operatore.

Modulo tecnico:
- Categorie di PLE: i vari tipi di PLE e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche.
- Componenti strutturali: sistemi di stabilizzazione, livellamento, telaio, torretta girevole, struttura a pantografo/braccio elevabile.
- Dispositivi di comando e di sicurezza: individuazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, individuazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
- Controlli da effettuare prima dell’utilizzo: controlli visivi e funzionali.
- DPI specifici da utilizzare con le PLE: caschi, imbracature, cordino di trattenuta e relative modalità di utilizzo inclusi i punti di aggancio in piattaforma.
- Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nell'utilizzo delle PLE (rischi di elettrocuzione, rischi ambientali, di caduta dall’alto, ecc.); spostamento e traslazione, posizionamento e stabilizzazione, azionamenti e manovre, rifornimento e parcheggio in modo sicuro a fine lavoro.
- Procedure operative di salvataggio: modalità di discesa in emergenza.

*** Prova di verifica intermedia (teoria) ***

Modulo pratico specifico (per PLE con / senza stabilizzatori):
- Individuazione dei componenti strutturali: sistemi di stabilizzazione, livellamento, telaio, torretta girevole, struttura a pantografo/braccio elevabile, piattaforma e relativi sistemi di collegamento.
- Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
- Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali delia PLE, dei dispositivi di comando, di segnalazione e di sicurezza previsti dal costruttore e dal manuale di istruzioni della PLE.
- Controlli prima del trasferimento su strada: verifica delle condizioni di assetto (presa di forza, struttura di sollevamento e stabilizzatori, ecc.).
- Pianificazione del percorso: pendenze, accesso, ostacoli sul percorso e in quota, condizioni del terreno.
- Movimentazione e posizionamento della PLE: delimitazione dell’area di lavoro, segnaletica da predisporre su strade pubbliche, spostamento della PLE sul luogo di lavoro, posizionamento stabilizzatori e livellamento.
- Esercitazioni di pratiche operative: effettuazione di esercitazioni a due terzi dell’area di lavoro, osservando le procedure operative di sicurezza. Simulazioni di movimentazioni della piattaforma in quota.
- Manovre di emergenza: effettuazione delle manovre di emergenza per il recupero a terra della piattaforma posizionata in quota.
- Messa a riposo della PLE a fine lavoro: parcheggio in area idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato. Modalità di ricarica delle batterie in sicurezza (per PLE munite di alimentazione a batterie).

*** Prova di verifica finale (pratica) ***

ATTENZIONE:
- il mancato superamento della prova teorica o della prova pratica comportano per il lavoratore l’obbligo di ripetere il modulo corrispondente;
- la frequenza di questo corso consente l’abilitazione all’utilizzo dei soli mezzi coerenti con la categoria delle piattaforme elevabili (PLE), CON e SENZA stabilizzatori. Qualora l’azienda abbia la necessità di formare i propri addetti su altre categorie di attrezzature, è invitata a segnalarlo per una corretta gestione della richiesta;
- l’azienda si impegna a fornire al proprio partecipante idonei Dispositivi di Protezione Individuali.

  • euro

    280,00 Euro + IVA iscritto ad Assindustria VenetoCentro e Territoriali FVG
    390,00 Euro + IVA
    Durante lo svolgimento, o al termine dell’attività formativa, il materiale didattico verrà reso disponibile in versione digitale.
    Per conoscere le Agevolazioni previste sui nostri corsi, consultare le Note Organizzative.

  • info

    Area e codice: Qualità Sicurezza Ambiente CA.QSA.F174.20

    Riferimenti: Federica Moino - 0434/526479 - sicurezza@unisef.it

Tutti i corsi del catalogo possono essere personalizzati ed erogati anche in sede aziendale.