FORMAZIONE DEL PERSONALE ADDETTO ALLE VERIFICHE SUGLI APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO E RELATIVI ACCESSORI
Corso teorico pratico per gli incaricati alle verifiche periodiche interne

Calendario

18 e 25 settembre 2019 -ore 9.00/18.00

Totale Ore

16

presso UNIS&F Lab - Via Venzone, 12 - Treviso

Obiettivi

Il corso intende fornire una formazione tecnica adeguata al personale incaricato dell’effettuazione delle ispezioni sulle funi e catene degli apparecchi e delle attrezzature di sollevamento e altri accessori, secondo le indicazioni fornite dalle Norme UNI ISO 4309 e UNI ISO 9927-1.
Nel rispetto del D.Lgs. 81/2008 e del successivo D.M. 11 aprile 2011, gli addetti potranno svolgere le verifiche interne in qualità di Tecnico Esperto.

È prevista anche l’effettuazione di prove pratiche, quali il controllo visivo di una fune di sollevamento e di altri accessori.

A chi è rivolto?

Addetti che si occupano delle verifiche trimestrali/semestrali/annuali interne sugli apparecchi di sollevamento (verifiche per le quali non sia previsto l’intervento di ente certificato).

Programma

- Richiami alla legislazione sulla sicurezza delle macchine
- D.lgs 81/08 Titolo III° - Uso delle attrezzature di lavoro e dei DPI
- Dlgs 17/10 “Direttiva macchine” Requisiti essenziali di sicurezza e salute
- Le norme tecniche (UNI, ISO,DIN, FEM), significato e confronto, approfondimenti sulle parti riguardanti le gru utilizzate in azienda.
- Aspetti generali d’interesse riguardanti gli apparecchi di sollevamento (ipotesi di carico, condizioni di stabilità, il fenomeno della fatica del materiale).

L’ispezione delle funi:
· Il procedimento costruttivo: materiali utilizzati e tecnologie. Le diverse tipologie costruttive di funi: elementi caratteristici delle funi (fili, passodi cordatura, avvolgimento, ecc.) e loro classificazione.
· La UNI ISO 4309 e l’ispezione delle funi: analisi e commento della norma.
· L’effettuazione della verifica di una fune secondo la UNI ISO 4309: aspetti procedurali e operativi, la compilazione del report di verifica.
· Le tipologie di danneggiamento più comuni: usura, fatica, ossidazione, piegature, distorsioni, ecc.
· Le interazioni tra fune e altri meccanismi: carrucole, tamburi, terminali, ecc..
· Il controllo delle brache a fune.

Ganci e catene:
· Caratteristiche generali delle catene per apparecchi di sollevamento: tipologie, modalità costruttive e impieghi.
· Fenomeni di danneggiamento delle catene e modalità operative d’ispezione, criteri per la messa fuori servizio.
· Le diverse tipologie di ganci per apparecchi di sollevamento e loro classificazione secondo le Norme UNI/DIN.
· L’ispezione dei ganci secondo UNI 9473-1: aspetti procedurali ed operativi.
· I fenomeni di danneggiamento più comuni e criteri per la messa fuori servizio.

Brache tessili:
· Caratteristiche generali dei materiali utilizzati per la costruzione delle brache: poliestere, poliammide, polipropilene. La modalità di costruzione delle brache e analisi della funzione svolta da ciascuna delle parti componenti.
· Le problematiche generali legate ai possibili fenomeni di degrado chimico-fisico. Le Norme UNI EN 1492-1 e UNI EN 1492-2.
· I requisiti di accettazione di una braca nuova (etichetta, aspetto, dimensioni caratteristiche).
· Limiti di utilizzo fissati dalle norme e indicazioni per il corretto utilizzo (rapporto tra le dimensioni della braca rispetto agli organi di avvolgimento e/o di sospensione).
· Le tipologie di degrado/danneggiamento più comuni: usura, tagli, piegature, contaminazione chimica, esposizione alla radiazione ultravioletta. Il principio generale di sovrapposizione degli effetti. Analisi di una serie di casi con brache affette da difetti più o meno gravi.
· La scheda di controllo: le parti che la compongono e modalità di compilazione.

Accessori vari:
-Descrizione delle tipologie di golfari e grilli, caratteristiche d'impiego e problematiche correlate
-Norme tecniche di riferimento, indicazioni previste

Catene dei carrelli elevatori
-Caratteristiche costruttive e tipologiche delle catene tipo Fleyer
-Designazione e descrizione delle problematiche più comuni di degrado
-Modalità di misura degli allungamenti (strumentale diretta o per mezzo di dime) e valutazione delle altre possibili cause di scarto

Pratica:
Esercitazione riguardante l’ispezione su un apparecchio di sollevamento. Esecuzione del controllo visivo di una fune di sollevamento. Esecuzione di controlli su attrezzature di sollevamento.

  • euro

    320,00 Euro + IVA iscritto ad Assindustria VenetoCentro e Territoriali FVG
    460,00 Euro + IVA.

    Durante lo svolgimento, o al termine dell’attività formativa, il materiale didattico verrà reso disponibile in versione digitale.
    Per conoscere le Agevolazioni previste sui nostri corsi, consultare le Note Organizzative.

    Le iscrizioni dovranno pervenire preferibilmente con una settimana di anticipo sulla data di inizio dell'attività formativa

  • info

    Area e codice: Qualità Sicurezza Ambiente CA.QSA.F094.19

    Riferimenti: Federica Moino - 0422/916452 - sicurezza@unisef.it

Tutti i corsi del catalogo possono essere personalizzati ed erogati anche in sede aziendale.