La mobilità sostenibile passa anche dall’azienda: il Mobility Manager

Pubblicata il 07 luglio 2021

Con il decreto del 12 maggio 2021 (in vigore dal 27 maggio scorso), il Ministero della Transizione Ecologica ha delineato le funzioni del “Mobility Manager” e ha definito i contenuti del “piano degli spostamenti casa-lavoro”, rendendo così attuative le disposizioni del “decreto Rilancio”.
La funzione del Mobility Manager e l’adozione del PSCL sono finalizzate alla riduzione dell’uso individuale del veicolo privato a motore e dovranno essere necessariamente implementate entro il 23 novembre 2021 dalle aziende la cui unità locale si trova in determinate aree geografiche (capoluogo di Provincia/Regione, Città metropolitane, Comuni >= 50.000 abitanti) e ospita stabilmente oltre 100 addetti tra dipendenti, somministrati, distaccati, lavoratori in appalto, ecc.
Nell’intento del legislatore il sostegno alla mobilità sostenibile si tradurrà in vantaggi:

  • per i dipendenti coinvolti, in termini di tempi di spostamento, costi e comfort di trasporto, stile di vita attivo;
  • per l’impresa, come ritorno in economicità e produttività;
  • per la collettività, in termini ambientali, sociali ed economici.

Per le definizioni e il dettaglio delle scadenze rimandiamo al testo del decreto.

 

Per informazioni:
Ufficio Ambiente & Sicurezza
Tel. 0422 916 451/456
sicurezza@unisef.it