Fare la scelta giusta con la business intelligence

Pubblicata il 27 ottobre 2011

Ogni giorno, in azienda, grandi quantità di dati vengono gestiti ed analizzati. Per condurre al meglio queste fasi delicate esistono strumenti di business intelligence. Ma a cosa servono? A supportare la creazione di analisi e report dei dati aziendali su cui quotidianamente lavoriamo per prendere decisioni più consapevoli e fondate. Abbiamo chiesto a Giuliano Bonollo, docente di statistica applicata e matematica finanziaria, di approfondire alcuni aspetti di questa tematica.

In quale ambito si può applicare con efficacia la business intelligence?
“Innanzitutto permette di misurare l’efficienza dei processi sia produttivi, che logistici e commerciali, ed è quindi applicabile ad un grande varietà di esigenze aziendali.”

Perché investire nei software che permettono l’analisi dei dati?
“Perché è possibile costruire un magazzino di dati aziendali unico e certificato, attraverso il quale controllare le variabili del business in modo efficace e tempestivo”.


Può farci alcuni esempi di applicazioni pratiche della business intelligence?

“Si può identificare con precisione quali sono le tipologie di clienti e di prodotti che generano valore per l’azienda. Inoltre rende più semplice individuare il mix ottimale di vendita, per massimizzare la marginalità aziendale. Non da ultimo, con la business intelligence è più semplice capire le potenzialità del territorio e sfruttarle per le nuove tendenze di geomarketing”.

Per chi vuole capire come applicare la business intelligence alla propria azienda Formazione Unindustria Treviso organizza il corso “AZIENDA PIÙ EFFICIENTE CON LA BUSINESS INTELLIGENCE - dai dati alle informazioni per decidere con QlikView” in collaborazione con QlickView, uno dei principali players mondiali.