Social Media, le aziende spiegano perché bisogna esserci

Pubblicata il 30 maggio  2012

Sei aziende trevigiane, più di un anno di lavoro, docenti altamente specializzati e la collaborazione dell’Università degli Studi di Milano: questi gli ingredienti del laboratorio “Business 2.0 LAB” il percorso offerto da Formazione Unindustria Treviso alle imprese che vogliono imparare e capire come fare web marketing. Il viaggio delle aziende è terminato lo scorso 24 maggio a Treviso con l’evento “Social Media, puoi non esserci?”, tra le mura di Palazzo Giacomelli che per l’occasione ha registrato il tutto esaurito.
 


Di seguito potete trovare i contributi dei relatori che si sono confrontati nel corso dell’incontro:

Cristiano Nordio, “No Story, No Glory”
Cosa non devono dimenticare le aziende che decidono di mettersi in gioco per sfruttare le possibilità offerte dal web.
Sergio Prior, BRETON SPA
Da Youtube a LinkedIn, come sfruttare i Social Media per la comunicazione business to business.
Daniele Gasponi, DE NARDI SPA
Incrementare la brand awareness e gli acquisti dei nuovi prodotti attraverso il posizionamento sponsorizzato.
Marco Tomasella, TEGOLA CANADESE SPA
L’importanza di ascoltare per non sbagliare e individuare cosa cercano in rete i potenziali clienti.
Francesca Dal Bo, SILCA SPA
Conoscere tutti gli strumenti per pianificare l’integrazione delle comunicazioni regionali di una multinazionale.
Monica Sech, WORKSTATION SRL
Perché offrire contenuti di qualità ai clienti può accompagnare l’evoluzione del proprio modello di business.
Andrea Ganzaroli, “Il laboratorio come leva di trasformazione".
Tra start-up e PMI, riflessioni sulla comunicazione delle imprese nel territorio.
Annalisa Mattioli e Alessandra Melchionda, Facebook: come una PMi può usare Facebook al massimo delle sue potenzialità.


Le aziende che hanno partecipato al “Business 2.0 LAB” pensano già alle sfide del prossimo futuro, dimostrando che una formazione approfondita apre le porte a nuove possibilità di sviluppo. Formazione Unindustria Treviso sta raccogliendo adesioni per la seconda edizione del laboratorio: le aziende interessate potranno compilare il modulo di manifestazione interesse (che non rappresenta in alcun modo un impegno a partecipare) entro il 15 giugno 2012 e saranno contattate secondo l’ordine di arrivo dei moduli.
 

Rassegna stampa